Blade Runner (Ridley Scott, 1982)

vlcsnap-2011-07-24-11h08m21s55
MA I REPLICANTI HANNO UN’ANIMA?

La mia intenzione era quella di girare un film ambientato tra quarant’anni con lo stile di quarant’anni fa…”
Ridley Scott

Dopo il 1968 che è l’anno di 2001 A Space Odissey (e coincide curiosamente con l’anno di pubblicazione del romanzo “Gli androidi sognano pecore elettriche?” di P. K. Dick da cui è tratto Blade Runner), il 1982 è un’altra data fondamentale nella rivoluzione del genere fantascientifico e coincide proprio con l’uscita del film di Ridley Scott, alla sua terza prova dopo il lodato debutto de I Duellanti (1977) e il fortunatissimo Alien (1979). Continua a leggere

Shining (Stanley Kubrick, 1980)

9351f18d3a3308c6121a1d8d24660b05

LA TEORIA DEL BUCO NERO E L’ORIZZONTE DEGLI EVENTI

Un buco nero è una regione di spaziotempo all’interno della quale la gravità è talmente intensa da impedire la fuga di qualsiasi forma di materia ed energia, compresa la luce. L’orizzonte degli eventi è la prima strana caratteristica di un buco nero: contrariamente a quanto accade sulla terra dove l’orizzonte dipende dall’osservatore, l’orizzonte di un buco nero è assoluto, non dipende dalla distanza dell’osservatore. Rappresenta il limite di un buco nero e divide nettamente gli eventi in due categorie: quelli che accadono al suo interno e quelli che accadono al di fuori di esso…”
(Giancarlo Bernardi  – I Buchi neri)
Continua a leggere

A room full of sparkles – A tribute to Mark Linkous

Oh!Dear Records - A Room Full of Sparkles - a tribute to Mark Linkous - cover

Mark Linkous. Polistrumentista, autore e leader degli Sparklehorse ha vissuto la sua vita sul filo della genialità e, come troppi, pure su quello del dolore e della miseria umorale che ha abbracciato le attitudini di tutta la sua musica e infine lo ha portato al suicidio nel 2010.
Una di quelle menti che inevitabilmente mi fanno pensare a chi come lui è arrivato a misteriosi gesti folli come accadde qualche anno prima a un’altra mente tanto brillante quanto fragile come Elliott Smith, simili nel tentativo di esorcizzare in armonie intensissime e testi metaforici un dolore che alla fine ha preso un violento e insospettabile sopravvento. Continua a leggere

Photogallery – Muluni + Naitsab @Teatro Coppola

mariolocandina

Il Teatro Coppola ha ospitato sabato 4 marzo quella malattia sfigata e ostinata chiamata indipendenza musicale, quella tutta d’un pezzo, curata per questa occasione da Golden Catrame. Non ci tengo troppo a farvi uno di quei live report ben dettagliati, piuttosto a trastullarvi di foto&video, reperti di cose belle che succedono dentro un posto bello che i sipari li ha pure davanti ai cessi.
Continua a leggere

Cesare Basile – U Fujutu su nesci chi fa?

copertina_fuiutu-01-02

Una sostanziosa carriera internazionale fatta di produzioni e collaborazioni importanti ha spinto Cesare Basile a identificarsi come uno dei cantautori e scrittori siciliani più influenti sul panorama musicale contemporaneo. Nel 2015 Tu prenditi l’amore che vuoi e non chiederlo più fu premiato con la Targa Tenco come miglior album dialettale. Il cantautore catanese senza smentire carattere e brillantezza torna con U Fujutu su nesci chi fa? per la Urtovox Records in uscita il 24 febbraio. Un album che dispiega nella cartomanzia dell’uomo la follia che gli appartiene. Continua a leggere