Earth Day Italia 2015: due giorni di musica e arte nel nome della sostenibilità

11146487_896796230343255_4621707831052969892_n
Anche quest’anno torna a Roma l’appuntamento italiano con l’ EARTH DAY, la Giornata Mondiale della Terra delle Nazioni Unite, giunta alla sua 45a edizione.
Sabato 18 e domenica 19 aprile, sarà allestito al Galoppatoio di Villa Borghese a Roma, in contemporanea con Washington, in collaborazione con Roma Capitale e Officine Farneto, il Villaggio della Terra, un villaggio della sostenibilità, con un ricco programma di sport, musica dal vivo, street food, laboratori, convegni, attività per adulti e bambini, ad ingresso totalmente gratuito, con l’obiettivo di favorire la riflessione sull’urgenza degli stili di vita più rispettosi del nostro Pianeta.”In contemporanea con il grande concerto di Washington e con decine di migliaia di eventi in tutto il mondo – ha dichiarato il presidente di Earth Day Italia, Pierluigi Sassi – il nostro concerto per la Terra, realizzato assieme alla FAO e a Roma Capitale, vuole testimoniare l’impegno italiano per la Tutela del Pianeta. La musica è un veicolo straordinario di emozioni ed è attraverso le emozioni che si produce il cambiamento”.

Quest’anno la testimonial dell’evento sarà la cantante Dolcenera. Dee Dee Bridgewater, Mariella Nava, Marco Martinelli, Piotta, Adriano Bono & The Reggae Circus, Bamboo, Niccolò Agliardi, Fuoricontrollo, Valerio Piccolo, Fausto Mesolella, Festival di Castrocaro, Scuderie MArte Live, Dj set con Frankie Hi Nrg sono gli altri protagonisti che saliranno sul palco del Villaggio della Terra.

In 45 anni di storia l’Earth Day è diventato l’evento di sensibilizzazione più impattante al mondo, con oltre 22mila partner in 193 Paesi.

Ancora una volta preziosi dibattiti accompagneranno la due giorni di Earth Day Italia, arrivata quest’anno all’appuntamento della Giornata Mondiale con tre importanti campagne di sensibilizzazione: Abitare sostenibile, Sport4Earth e Alimentazione Sostenibile.
“Affinché il tema della sostenibilità non venga trattato come una moda passeggera ma come una grande questione umanitaria”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...