Sofia Brunetta – Former

Sofia_Brunetta_FORMER_cover

(Piccola Bottega Popolare – Audioglobe)

Dopo i Lola and the Lovers, Sofia Brunetta ritorna sulla scena con un album solista, Former, uscito il 9 giugno per Piccola Bottega Popolare e Audioglobe. Nasce da una evoluzione artistica e personale dell’artista e si veste di motivi danzerecci, intimi e di desiderio di essere trasportati da qualche parte. E la musicista salentina riesce a condurci, come su un tapis volant, in un mondo fatto di foglie, risonanze 60s e briose, coriandoli e talvolta dalle scene deliziosamente bizzarre ed estrose. Foglie, foglie multicolor a terra dappertutto!

Concepito tra Canada e Italia, risente del fascino del paesaggio canadese, di un suono soul d’oltreoceano ma fortemente radicato nello stivale. Gli arrangiamenti, a cura di Sofia Brunetta e del dj/produttore Giovanni Sonda Ottini, esplorano i più cangianti e sontuosi cromatismi su liriche decise ed affascinanti. Schizzi electro si alternano a maturi e decisi beat funk e floreali influenzati dalla black music, da sempre un must have delle sonorità della songwriter. Si parla di catene mentali con cui l’individuo deve fare i conti, riscatto sociale e scelte di vita. Amori, nuovi incontri e addii si scagliano su un’ istintività che si sposa a riff dinamici e accurati, adornati di clap clap dall’eco rock. Un disco che ti accompagna nei momenti della tua giornata. Il sapore è quello degli alberi in fiore di Montréal e Toronto su di uno sfondo indie puro quando passeggi per le strade e sorseggi un caffè lungo in una caffetteria.

Sofia Brunetta vanta l’apertura di concerti di artisti del calibro di Riccardo Sinigallia, A Toys Orchestra, Cat Power e Offlaga Disco Pax. Un dress code che ti travolge e avvolge in una dirompente melodia che si avvale di elementi chic. Vivere hic et nunc senza ansie per l’incertezza del futuro, lasciandosi alle spalle il passato, per parafrasare Arthur and I. Un immaginario ricco di soffici vocalismi e atmosfere à la Ani Di Franco. Casual e sofisticato insieme, un poliedrico lavoro che si evolve fino ad assumere velature jazz. Sognante, scandito da un ritmo romantico e stylish. Non poteva che essere un elegante esordio quello di Sofia Brunetta, che dichiara di abbandonarsi spesso al ricercato groove di Mount Kimbie e Erykah Badu.

Former è una donna col rossetto rosso che sa quello che vuole. Quando l’organicità dell’opera passa in secondo piano e viene sovrastata dalla corposa sostanza di ritmiche dalla forte personalità. Buona la prima e lunga vita a Sofia Brunetta!

Emanuela La Mela

Tracklist

  1. Low
  2. Arthur and I
  3. Leaves and Flowers
  4. Elephant
  5. Take Me Somewere
  6. Golden Cage
  7. Saturday
  8. Man
  9. Crossroad
  10. Black Little Star
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...