Mauro Ermanno Giovanardi – Il Mio Stile

018. Mauro Ermanno Giovanardi_Il Mio Stile_fotografia di silva rotelli

(Produzioni Fuorivia – EGEA)

“Sono come mi vedi, nutro i miei sogni e non mostro i pugni per dire Esisto anch’io”: Monsieur Joe si mostra in tutto il suo splendore e autenticità. Intimismo, autocoscienza, cicatrici, Frank Sinatra e sigarette.

Malinconico, recitativo e di commovente intensità, Il Mio Stile è il nuovo album di Mauro Ermanno Giovanardi, uscito il 20 aprile scorso. Prodotto da Produzioni Fuorivia e distribuito da EGEA, è un prezioso e raro cofanetto di musica e versi avvolto in un elegante packaging che profuma di carta da parati francese. Undici tracce immerse in un sound retrò da club newyorkese intrecciato alla chanson française e che riconducono sinesteticamente ad una pellicola cinematografica. Un romanzo sussurrato, crooner dalle liriche intrise di magnetismo e una vocalità possente, calda, viscerale che rende inconfondibile lo stile di Joe. Pezzi di grande impatto con una splendida sezione di fiati e un inedito quartetto di cori che dominano la struttura architettonica del disco. Si fa gospel in S’è C’è un Dio, preghiera profana di ironici e diretti versi. Una morbida e velata di jazz Tre Volte ti avvolge tra le lenzuola, ti stringe forte e ti commuove fino a perdere i sensi: una delle migliori poesie mai dedicate al gentil sesso. Una Nouvelle Vague altamente infiammabile. Il fuoco diventa sempre più vivo ed esplode in Su una Lama: Se guardo alla mia vita al centro ci sei tu ma tra il peccato e l’abitudine cosa fa male di più?”. Puttane, padri galantuomini e diamanti per Più notte di così. Il titolo dell’album è tratto da un pezzo di Léo Ferré, Il tuo Stile, che Giovanardi interpreta egregiamente con un vocalismo rovente e penetrante.

Imperdibile l’edizione speciale di questo lavoro in cui, insieme al CD, troverete un dvd ricco di contenuti speciali e un film realizzato da Dimitris Statiris per scoprire l’universo Giovanardi e i suoi immaginari. “Questo tempo è una puttana si concede ma non ama come te, proprio come te”. Quando Suono, una ballata che richiama le sonorità di  Serge Gainsbourg. Il videoclip è stato girato nella Palestra Visconti del circolo Arci Bellezza di Milano, location di alcune scene del film Rocco e i suoi fratelli: la classe e l’intensa eco drammatica del Visconti e il ring d’amore si frappongono a quello della box come una macchina del tempo. Assume il volto del neorealismo in un malinconico e profondo tono b/n in Nel Centro di Milano. Come esistere anch’io è un recitativo sacro cantato in prima persona femminile che raffinatamente cita Sant’Agostino. Aspetta un attimo, pezzo dai cromatismi sonori à la Morricone, dannatamente cinematografico à la Tarantino: sparata dritta agli occhi come in un leale duello senza mezzi termini. Gianmaria Testa firma Anche senza parlare, brano che chiude il disco.

Liriche dolciastre miste ad immagini taglienti innestate in un’atmosfera introspettiva per delle storie tutte da svelare che ti entrano dentro. Intimo, soul e sensuale, Il mio stile è una inquadratura in dettaglio dell’anima. Un santuario sacro e profano, abat-jour che riflette una luce passionale e ti lascia addosso una inebriante sensualità e un impagabile godimento. Da avere nella vostra collezione di dischi. Da degustare con un buon bicchiere di vino, a luci soffuse e ad occhi chiusi.

Emanuela La Mela

Tracklist:

  1. Sono Come Mi Vedi
  2. Se C’è Un Dio
  3. Tre Volte
  4. Su Una Lama
  5. Il Tuo Stile
  6. Aspetta Un Attimo
  7. Quando Suono
  8. Più Notte Di Così
  9. Nel Centro Di Milano
  10. Come Esistere Anch’Io
  11. Anche Senza Parlare

015. Nel Centro di Milano_fotografia di silva rotelli

003. mauro ermanno giovanardi_fotografia di silva rotelli

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...