Iacopo Fedi & The Family Bones – Over the nation

Cabezon Records

Cabezon Records

Arriva dall’ascolano Iacopo Fedi, alle prese con il suo disco d’esordio Over the nation, pubblicato per Cabezon Records. A giudicare dal mood dell’opera, dal sound, dagli arrangiamenti e dal cantato rigorosamente in inglese non lo si potrebbe affermare con sicurezza, potendo tranquillamente passare per un raffinato songwriter inglese o americano. Nove brani dal sapore intimista e dalle diverse influenze che s’intrecciano in questo lavoro che nonostante rappresenti un’opera prima appare già compatta e matura nel gusto e nell’identità. Su un sostrato blues, terreno fertile su cui Fedi si è fatto le ossa, fioriscono intense ballate rock, su tutte l’evocativa Beg your pardon, o echi vedderiani come nelle chitarre ruvide e nella voce graffiante di Hold on. C’è il rock springsteeniano e psichedelico di True confession e c’è tutta la ruvidezza waitsiana nella voce spinta al limite di This hard war, poi improvvisamente vicina a Bono Vox nel ritornello, forse troppo. Ecco, se si dovesse cercare a tutti i costi un’imperfezione in un’opera pressoché perfetta sarebbe questo l’unico vero neo: la presenza del modello Bono, chiaramente fondamentale negli ascolti formativi di Fedi, si fa a tratti eccessivamente incombente quando, almeno a parere del sottoscritto, non ce ne sarebbe in realtà bisogno essendo il Nostro già dotato di tutti gli strumenti per sviluppare un proprio personale lirismo.
Le tematiche affrontate non sono mai banali, con un’attenzione particolare rivolta alle relazioni, al tempo, alla storia e alle radici così come a scontri e guerre, siano esse di religione (My religious war), civili (This hard war) o personali e familiari (The tent of meeting).
Over the nation si configura dunque come un lavoro maturo e di spessore, attuale nei temi e vintage nelle sonorità, pescando a piene mani dal repertorio rock-blues anni ’70 e grunge-indipendente anni ’90, non esclusa un’ottima vena pop che conferisce ad ogni brano grande musicalità e melodia consentendo un approccio assai immediato. Un primo solido pilastro è stato gettato, attendiamo con curiosità i prossimi passi.

Marco Salanitri

Tracklist
01. Religious war
02. Over the nation
03. Bag your pardon
04. Hold on
05. Electro domino
06. True confession
07. This hard war
08. The tent of meeting
09. Sir Napoleon

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...