Volevo essere brava! In arrivo la nuova produzione della Compagnia Teatrale Vaudeville

12729400_10208015888985684_1158112923649636093_n
Storico protagonista del leggendario Jesus Christ Superstar di Massimo Romeo Piparo, nonché uno dei più noti testimoni di una generazione indomita della scena teatrale e musicale messinese, Paride Acacia ritorna a Messina, questa volta da regista, con uno spettacolo tutto al femminile. A salire sul palco della Sala Laudamo, il 4, 5 e 6 marzo otto attrici in otto prospettive diverse dell’essere donna.
Liberamente tratto dallo scritto di Eve Ensler The Perfect Body – Il corpo giusto, Volevo essere brava! si presenta come un’opera di prosa graffiata da deliri punk che porta in scena, con cinismo e provocazione, una riflessione sulla società di oggi e sulle dinamiche che essa scatena intorno, dentro e attraverso il corpo delle donne. Helen, Bernice, Carmen, Tiffany, Dana, Carol e Nina si raccontano a Eve provando a descrivere quell’inferno chiamato “corpo”. Otto monologhi, otto donne in escandescenza che vomitano sulla scena parole e calorie con spasmi a ritmo di glam – rock.
Tra bisturi, botulino e ripetuti tentativi di dimagrire le protagoniste proseguono nella compulsiva ricerca di una bellezza esteriore che le faccia sentire “giuste” all’interno della società, la grande dittatrice di dogmi estetici e morali.
Paride Acacia dà forma a un tagliente e cinico collage visivo- sonoro che, prendendo spunto dalle parole di Eve Ensler – autrice del libro di culto del post femminismo di fine anni novanta I monologhi della vagina – si concede una riflessione sulla società contemporanea, tirannica costruttrice di perimetri ben definiti entro cui rientrare con docilità e assenso. In questa operazione, il rock si rivela la chiave per la disobbedienza e per l’esplorazione di vie alternative al sistema.
Tra vomito, rabbia e rivendicazioni, questi otto personaggi (alcuni realmente esistiti) danno voce alle proprie esistenze, ora con la voce, ora con il corpo (i movimenti coreografici sono curati da Sarah Lanza) e accompagnano Eve nella scoperta della sua stessa identità di donna.


Il corpo giusto

Un testo anarchico, irriverente volto a un’analisi clinica e insolita del corpo delle donne: una spietata vivisezione dell’archetipico femmineo alla luce di una cultura fintamente progressista fatta di diete, bisturi, botulino, e manipolazioni più o meno invasive. Un trattato di autentica militanza femminista, argomentato con estrema e irriverente leggerezza.

Compagnia Teatrale Vaudeville

La Compagnia Teatrale Vaudeville nasce nel 2011 dalla volontà di Alessandro Alù (presidente e direttore artistico) di dare spazio al Musical e a spettacoli di prosa sperimentali, frutto di contaminazioni con nuovi stili e tecniche teatrali. Dal 2012, all’interno della Compagnia nasce una vera e propria scuola di Recitazione e Musical che vede come insegnanti, tra gli altri, Paride Acacia (recitazione all’interno di un musical), Sarah Lanza (docente di danza classica e moderna), Marco Mondì (canto), Mario Parlagreco (dizione).
Tra le produzioni della Vaudeville: Una Notte a Broadway, spettacolo vincitore del Premio Adolfo Celi 2010; L’abbandono di un popolo, inedito di G. La Farina messo in scena per la prima volta al Monte di Pietà nel 2012 e Finalmente Rocky, adattamento del celebre musical The Rocky Horror Picture Show.

12053265_10208708138129638_167490507_n

Regia
Paride Acacia

Movimenti coreografici
Sarah Lanza

con
Gabriella Cacia
Francesca Gambino
Elvira Ghirlanda
Laura Giannone
Rita Lauro
Anna Musicò
Giovanna Verdelli
Milena Bartolone
Data 4/5/6 marzo – 4 e 5 marzo ore 21 – 6 marzo ore 18
Durata 55 minuti
Luogo Sala Laudamo

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...