NCT333 – Aion

Enrico, per chi lo conosce, ha regalato a molti catanesi grandi set di musica elettronica nelle serate più disparate e localizzate. Adesso con questa uscita si espone come NCT333 con un prodotto originale e molto emblematico in un momento del genere.

Si tratta del prodotto della neoetichetta underground catanese UKhan Records, strettamente legata all’artista; nel cercare di scrivere qualcosa mi sono resa conto di aver buttato giù l’idea di sensazioni evocative, che sono sicura chiunque ascolti percepirà in maniera personalistica.

Complessivamente avvolto in una melma di sonorità, montaggi alienanti e innesti digitalizzati, Aion riflette pienamente gli influssi e conferma di aver assorbito tutto quello che la musica elettronica sta portando avanti. Il missaggio e la creazione di sonorità contrastanti, anche completamente distanti tra una traccia e l’altra, sono il risultato di una produzione ibridata e ben fatta, in senso tecnico e artistico.

Aion in un sottofondo di oscuro ambient inondato da ritmi acustici pienamente darkwave è un’onda speculare che ti attraversa investendo quelle connessioni magnetiche che il cervello abbraccia quando sfida gli effetti dell’elettronica. Ci riflette un mondo parallelo nelle sonorità bianche di Youngness is The Fire of Nigredo; Un mondo cibernetico che sembra cedere in un vuoto vorticante e trasparente in White Sofia in the Bridal Chamber, dove la ripetitività del suono vocale umano si fa strada e si appunta ossessiva.

At the Red Core of Becoming: continua questo viaggio ultraspaziale. Nonostante quelli che sono tagli, incroci e ripetizioni di comunicazioni interspaziali, senti piuttosto uno spazio cosmico interno. Aion ti fa completare come un cerchio il suo breve viaggio con l’ultima traccia: The Sacrifice of Fire of the Cosmic Female. Effetti quasi lisergici, in una poetica atmosfera cibernetica resa liturgica dalle preghiere di canti ortodossi.

La perfetta catarsi finale di questo viaggio. Adesso fatevi il vostro.

Tracklist
1. Youngness is the Fire of Nigredo
2. White Sophia in the Bridal Chamber
3. At the Red Core of Becoming
4. The Sacrifice of Fire of the Cosmic Female

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...