Un canto da custodire: Chris Cornell

unnamed

La voce di Chris Cornell sta invadendo un garage di Seattle, i suoi versi stridenti s’insinuano tra lo scatolame verniciato accumulato in anni non ancora mandati giù, gli anni Novanta, mentre le televisioni accese soffrono la canicola degli eterni pomeriggi estivi. Continua a leggere

Annunci

Una Caserma al posto del Centro Sociale: la lotta dell’XM24

16558332_617800211741125_288012858_n
Da pochi giorni Virginio Merola (PD), sindaco di Bologna, ha dichiarato pubblicamente l’imminente sfratto del centro sociale XM24 la cui convenzione non è stata rinnovata da quando è scaduta lo scorso dicembre. L’XM24 è un centro sociale situato nella Bolognina, quartiere alle spalle della stazione. L’edificio, abbandonato dal 1994, è lo spazio dell’Ex Mercato Ortofrutticolo occupato dal 2002 secondo un accordo con il Comune. Continua a leggere

Radiohead: nuovo inizio o punto di non ritorno?

Radiohead-new
Nel pomeriggio del primo maggio, inizia a diffondersi una voce sinistra: i Radiohead sono spariti. Da Facebook. Da Twitter. Da tutti i social, vale a dire dalla realtà parallela con cui noi tutti oggi siamo costretti ad affermare la nostra esistenza. Cancellano ogni traccia del loro passato, ogni post, video, foto; le immagini di profilo e di copertina diventano un total white di beatlesiana memoria. How To Disappear Completely, già. Continua a leggere

Fare cultura a Barcellona Pozzo di Gotto | Intervista a Pietro Carbone

10806320_322846477918601_4311436059235582350_n
Continua il nostro viaggio attraverso la Sicilia che rinasce per mezzo delle sue nuove manifestazioni culturali. Siamo partiti da Trapani qualche mese fa e adesso ci spostiamo nel messinese, nella fervente cittadina di Barcellona Pozzo di Gotto che negli ultimi anni si è distinta per le sue notevoli attività in ambito artistico/culturale. Siamo andati a conoscere meglio Pietro Carbone che da poco più di un anno ha dato vita a un piccolo gioiello chiamato Perditempo, divenuto vetrina di incontri letterari, mostre e tanta tanta buona musica dal vivo. Continua a leggere

Le primule vanno pazze per il glam rock

o-david-bowie-philharmonie-facebook
L’altro giorno avevo messo a scongelare una bella orata e, dopo aver risolto così il dilemma tra carne e pesce che la cena conteneva in sé, stavo facendo una passeggiata quando dal fioraio vedo una primula molto carina, con fiori di un bel rosa molto sexy. “Ciao, bello” mi fa strizzando l’occhio. Mi sono guardato in giro, e sì: ce l’aveva proprio con me. Non ci ho pensato due volte: ho tirato fuori il portafoglio, pagato il riscatto al fioraio e, tra le tante, l’ho scelta. Sapete come vanno queste cose: molto spesso ci crediamo cacciatori e invece siamo solo prede. La famosa guerra tra i sessi, per dirla alla Maria De Filippi. Continua a leggere

Sognando i Sigur Ros: power to the people 2.0

2016_tour_header
Quando è apparso online, moltissimi hanno trovato divertente l’evento di Damiano Grasso, essenzialmente per il carattere surreale della collocazione di una musica elegante ed onirica come quella del gruppo islandese in uno dei quartieri più degradati di Catania – “da Hoppípolla a Jættâsangü“, recitava un mio post sulla pagina riprendendo una tipica, grezza espressione locale; tuttavia, in tanti non hanno capito o apprezzato l’ironia in questione, liquidando il tutto come una non necessaria continuazione di un trend molto in voga su Facebook: quello degli eventi fake, fasulli non per tentativo di inganno ma per mero spirito goliardico. Continua a leggere

Marte chiama Major Tom! Can you hear us?

david-bowie
David Bowie
, Ziggy Stardust l’alieno, il Duca Bianco, l’uomo caduto sulla terra. Colui che più di chiunque altro ha saputo sorprendere tutti per non aver mai seguito la via più prevedibile ed aver percorso un’intera esistenza sulla soglia di scelte radicali e consapevoli. L’ultima sorpresa è arrivata proprio ieri, lunedì 11 gennaio 2016, con l’annuncio fulminante dell’improvvisa morte, all’alba della consegna di Blackstar, opera ultima e definitiva in tutti i sensi, lanciata appena 3 giorni prima, l’8 gennaio, giorno del suo 69° compleanno. Continua a leggere

Sottovoce Controcorrente: la rivoluzione parte dal basso a Trapani e dintorni

12369262_1675922056019696_6078949689934396296_n
Seppur la crisi degli ultimi anni abbia investito un po’ tutti i settori e con particolare veemenza quello della musica e dello spettacolo, non è mancato e non manca chi coraggiosamente ha raccolto la sfida decidendo di far ritorno nella propria terra e di tornare a investirvi. Se poi la terra in questione è proprio la Sicilia, regione in continua emorragia di nativi esuli per il mondo, la scelta acquisisce un valore del tutto particolare.  Continua a leggere

I neomelodici dell’Isis

i
Rock, video, web e stragi. Gli integralismi (non) si aggiornano.

Ti sei mai accorto delle enormi possibilità
che un campo di battaglia offre ai bugiardi?”
(Gen. Stonewall Jackson)

Ora, io tutto avrei immaginato meno che parlare degli Eagles of Death Metal. Tanto per dire, da qualche giorno pensavo di scrivere qualcosa su Mario Schiano. Solo che dopo innumerevoli tentativi ero riuscito a tirare fuori unicamente il titolo. Anzi, due: “La partenza di Mario Schiano per la Luna” e “Il Dilettante”. Continua a leggere