The Revenant – Alejandro Gonzàlez Iñàrritu (2015)

REVENANT_0
The Revenant: la Trilogia della Morte e il ritorno alla Vita

I film di Alejandro Gonzàlez Iñàrritu regalano spesso la sensazione, scivolosa, prossima al camminare con scarpe eleganti sul pavimento di un mattatoio: mosche, sangue rappreso, putrefazione della carne vengono attraversati da momenti di alto lirismo ed eleganza formale. In questa terra di confine si colloca Revenant, l’ultimo lavoro del regista messicano, reduce da 12 candidature ai Premi Oscar 2016 e pluripremiato ai Golden Globe come miglior regia, miglior film drammatico e miglior attore in un film drammatico. Continua a leggere

Annunci

Marte chiama Major Tom! Can you hear us?

david-bowie
David Bowie
, Ziggy Stardust l’alieno, il Duca Bianco, l’uomo caduto sulla terra. Colui che più di chiunque altro ha saputo sorprendere tutti per non aver mai seguito la via più prevedibile ed aver percorso un’intera esistenza sulla soglia di scelte radicali e consapevoli. L’ultima sorpresa è arrivata proprio ieri, lunedì 11 gennaio 2016, con l’annuncio fulminante dell’improvvisa morte, all’alba della consegna di Blackstar, opera ultima e definitiva in tutti i sensi, lanciata appena 3 giorni prima, l’8 gennaio, giorno del suo 69° compleanno. Continua a leggere

Must – Have Autunno 2015: deretani ipertrofici su sane taglie 38. Classico intramontabile: la noia | Intervista a Veronica Tomassini

Cattura131
Novembre: i prodromi dell’inverno annunciati dal tetro, silente canto delle foglie che cadono. Qualora la tristezza del periodo più malinconico dell’anno non si fosse avvertita sufficientemente, a ricordarcelo ci ha pensato la copertina dell’edizione italiana di una celebre rivista di moda che, per questo mese, porta l’immagine di una ragazza in evidente stato anoressico. Puntuali e scontate, le polemiche non sono tardate ad arrivare. Continua a leggere

Phoebe Zeitgeist, cronaca di un viaggio siderale. Quando il teatro mitteleuropeo si schianta alla fine della Sicilia

bassa4

A pochi giorni dal debutto con “Baal” di Bertolt Brecht al Teatro Franco Parenti di Milano, incontriamo il regista teatrale e fondatore della compagnia Phoebe Zeitgeist,  Giuseppe Isgrò, classe 1980 e un debutto alla regia nel 2008 al Teatro dell’Elfo con lo spettacolo “Line, il tempo” di Agota Kristof. Continua a leggere