L’artigiano perde tempo: intervista a Simona Norato

22
Materia artigianale, di un fabbro dell’ovest che trova il suo posto all’interno di un presepio sacro e profano di stelle. Madre di una creatura che si fa chiamare La fine del mondo. Un rituale, la bellezza di un viaggio. Simona dice che bisogna avere il coraggio di ascoltare il proprio corpo. Piantare un seme dentro di noi, con cura, farlo crescere fino a farlo sbocciare. Questione di cuore, se così si può dire. Continua a leggere

Annunci

Dieci canzoni per un eretico Natale

nbc-movie-photo-61-1024x608
Chi non ha mai avuto per un motivo o per un altro delle canzoni natalizie? Canzoni a tema specifico o che per un motivo o per un altro riconduce inevitabilmente ad uno dei periodi contemporaneamente più amati e più odiati dell’anno.
Alcuni di noi eretici hanno dunque deciso di rovistare nella memoria dei ricordi e ripescare alcuni di questi pezzi, ecco la nostra selezione. Continua a leggere

Release Me – I 3 dischi del mese – Giugno

Ogni mese 3 dischi imperdibili scelti da Luca Impellizzeri per L’Eretico su Marte.

algiersAlgiersAlgiers (Matador Records)
L’album omonimo del collettivo di Atlanta ha tutta l’aria di essere l’esordio di un futuro punto di riferimento della scena indie-rock nera; Come se i TV On The Radio fossero centrifugati insieme alla scena dark wave degli anni ’80 e ne uscissero fuori degli oscuri gospel. Futuribile. Continua a leggere

Cesare Basile e Caminanti live: “Tu prenditi l’amore che vuoi e non chiederlo più” @ Nuovo Cinema Palazzo (Roma)

Mi sono chiesta a lungo se e come raccontare questa storia, ché certe emozioni si raccontano male e consegnarle alle parole rischia spesso di impoverirle. Questa storia che ha già un suo cantore, uno che “allesti cunti” perché non vuole padroni e che lo fa con una forza e con un’incisività rare. Sto parlando di Cesare Basile e del suo ultimo viaggio insieme a I Caminanti, formazione eccezionale composta da Enrico Gabrielli (fiati), Rodrigo D’Erasmo (violino e mandolino elettrico), Luca Recchia (basso), Massimo Ferrarotto (batteria) e Simona Norato (tastiere e synth), per presentare il suo ultimo, meraviglioso, “Tu prenditi l’amore che vuoi e non chiederlo più” (Urtovox). Continua a leggere

Simona Norato live @Teatro Coppola: Catania si risveglia per La fine del mondo

22

Mercoledì 11 marzo Simona Norato ha presentato al Teatro Coppola il suo disco d’esordio, La fine del mondo. Gli ospiti iniziano ad arrivare copiosi e puntuali, qualcuno anche in anticipo. C’è chi la consce già, mentre per altri è la prima volta ed iniziano a crearsi spontanee discussioni sul concerto, sulla copertina del disco (c’è anche chi esclama: “mi ricorda delle opere di Andy Warhol!”) che pare abbia creato un certo buzz e un impaziente desiderio di conoscere l’artista e la sua opera. Continua a leggere

Simona Norato – La Fine Del Mondo

11036205_1064852096865140_2321557634355581040_n

(I dischi della Fionda)

Un tempo lontano, un suono ancestrale da un lato, veggente dall’altro. Era da tempo che non si vedeva qualcosa di consacrato, storico ancora prima di nascere. Si distingue per la sua essenza personale ed originale, che non troverete da nessuna parte. Un lavoro importante per la musica italiana. Come si fa a non essere orgogliosi della propria Terra quando si ha davanti un’opera come La Fine del mondo? Continua a leggere