Cesare Basile e i Caminanti live @Teatro Coppola: cronaca di un successo annunciato

Seguo Cesare Basile da ormai tre lustri, da quel 2001 in cui rimasi folgorato dal disco meraviglia che fu appunto Closet meraviglia. L’ho visto suonare negli anni svariate volte, seguendone il percorso artistico e la graduale evoluzione, a partire dai set più elettrici intrisi di blues noir di sapore caviano fino alle più recenti evoluzioni in bilico tra folk e tradizione popolare ma sempre animate da un pulsante cuore di nero blues. Tra tutte le performance seguite nel tempo tuttavia quella di mercoledì 25 marzo al Teatro Coppola, prima tappa ufficiale del nuovo tour con i Caminanti, rimarrà indelebilmente marchiata nella memoria come una delle migliori se non la migliore, fino ad ora per lo meno. Data che si conclude con un bel sold out, probabilmente non previsto, una manciata di ritardatari scontenti rimasti fuori e il più totale ludibrio dei presenti. Continua a leggere

Annunci

Simona Norato live @Teatro Coppola: Catania si risveglia per La fine del mondo

22

Mercoledì 11 marzo Simona Norato ha presentato al Teatro Coppola il suo disco d’esordio, La fine del mondo. Gli ospiti iniziano ad arrivare copiosi e puntuali, qualcuno anche in anticipo. C’è chi la consce già, mentre per altri è la prima volta ed iniziano a crearsi spontanee discussioni sul concerto, sulla copertina del disco (c’è anche chi esclama: “mi ricorda delle opere di Andy Warhol!”) che pare abbia creato un certo buzz e un impaziente desiderio di conoscere l’artista e la sua opera. Continua a leggere

Simona Norato – La Fine Del Mondo

11036205_1064852096865140_2321557634355581040_n

(I dischi della Fionda)

Un tempo lontano, un suono ancestrale da un lato, veggente dall’altro. Era da tempo che non si vedeva qualcosa di consacrato, storico ancora prima di nascere. Si distingue per la sua essenza personale ed originale, che non troverete da nessuna parte. Un lavoro importante per la musica italiana. Come si fa a non essere orgogliosi della propria Terra quando si ha davanti un’opera come La Fine del mondo? Continua a leggere

Intervista: i Lucio venuti dallo spazio

10452306_1497181910518295_7512155657776283681_n

Abbiamo recuperato dal nostro archivio di materiale inedito una bella e approfondita intervista ai Lucio realizzata quest’estate a Catania in occasione del Pride. Noi eretici consideriamo i Lucio, ovvero Giuseppe Lanno e Antonio Russo, una delle più interessanti novità del panorama indipendente, con un’anima per metà palermitana (guardacaso) e per metà salernitana. Il duo ha già prodotto un primo geniale ep, Tutti successi, prodotto da Giuseppe Rizzo, Gabriele Giambertone e Simona Norato, ed un secondo ep di remix, Lucio for ever, pochi mesi dopo. Ma questo non è che l’inizio, perché la band ha già pronto molto altro materiale interessante ed inedito che ha già rodato nei molti live portati in giro per lo stivale nei mesi appena trascorsi. Nonostante l’attuale fase di transizione, dovuta all’abbandono (temporaneo o definitivo, chi vivrà vedrà) di Antonio Russo, i Lucio continuano ad esistere ora più che mai. Ma non chiedetelo a loro, la risposta sarà sempre la stessa: Lucio non esiste! Continua a leggere

Cesare Basile: Io mi sono sognato fuoco pure – Tributo a Danilo Dolci

img_1500

È stato Danilo Dolci a riportarmi in Sicilia. Un uomo venuto dalla provincia di Trieste fino alle sperdute campagne di Partinico ha parlato ai ricordi di un giovane punk arrabbiato e al rabbioso disgusto di un adulto cantautore. Dolci mi ha riportato a casa per stradine e sterrati mostrandomi con parole raccolte settant’anni fa quanto ancora c’è da raccontare e quanto queste storie ancora da raccontare siano frutto della stessa miseria di un tempo”. È con queste parole che Cesare Basile evidenzia il filo rosso che lo lega al poeta, sociologo, educatore e attivista politico triestino d’adozione palermitana. Una figura emblematica e rivoluzionaria, instancabile nel contrastare fino alla fine ogni forma di iniquità sociale, abuso di potere, vessazione mafiosa, attenendosi però costantemente e rigorosamente ad un gandhiano principio di nonviolenza. Continua a leggere