Per una psicopatologia da classifica – Li dodici album meno peggio della musica vaporwave

front
Sarà capitato anche a voi di sentirvi ignoranti musicalmente parlando. A nessuno è dato conoscere l’intero scibile musicale, ma neanche la sua ventesima parte interessante. Quindi immaginiate se mai potreste riuscire a stare al passo con i tempi.
Un esempio da fatality mi è stato elargito da mio fratello, il quale è entrato un mese fa nella mia stanza (che poi è la sua) dicendomi “Mxxxxxa Enrico, ma se non ascolti SALMO non capisci niente, è proprio l’emblema della musica rap!” (questo ricalcare il lessico dei finti blac block mi ha lasciato ancor più perplesso). Ho ascoltato questo signor SALMO e mi è piaciuto. E ho anche capito che alla fine è tutta una questione umana, musicale e sociologica: sono un relitto del nu-metal in ritardo, del crossover in ritardo, del post-rock in ritardo e dell’indie in ritardo: come potrei stare mai al passo con i tempi e conoscere SALMO? Continua a leggere